Recensione: Stormwolf

Artista: Stormwolf
Titolo: Howling wrath
Etichetta: Red Cat Records/7Hard
Distribuzione italiana: Audioglobe/The Orchard/7Hard
Formato: CD
Data di pubblicazione: 2018
Info: http://www.redcatpromotion.com

Debutto ufficiale per il quintetto ligure degli Stormwind, fronteggiato da Elena Ventura (Tiziana “Titti” Colella si occupa delle percussioni, tre maschietti, Dave “The Brave” Passarelli e Francesco Natale alle chitarre, Francesco Gaetani al basso, completano la line-up), realtà che colloca la sua proposta nell’alveo del metal di derivazione U.S., fatto di ritmiche brillanti e chitarre cromate. Omaggiare un eroe di seconda fascia come Lizzy Borden, noto ai più per le scenografia ad alto impatto che utilizzava per i suoi show, non fa che accrescere le impressioni iniziali (l’anthem “Me against the world” viene opportunamente valorizzato); spazio per una ulteriore cover viene attribuito alla puntuale rilettura di “All we are” firmata Doro Pesch/Joey Balin, spina dorsale di “Triumph and agony” dei Warlock, anno Domini 1987. Ed al cospetto con i Maestri gli Stormwolf non sfigurano affatto, segno di un esercizio costante e puntiglioso che rende loro onore. Gli otto originali evidenziano buone doti tecniche e di scrittura (con “Marathon” e “Swordwind” a rappresentare i vertici), Howling wrath denuncia però una certa fragilità di struttura (la produzione è un po’ troppo leggera, considerando l’ambito), la voce di Elena denuncia alcune forzature, al netto di una prestazione comunque personale (non ci troviamo al cospetto della “urlatrice” di turno, bensì di una cantante dotata di timbro ed impostazione, più inclini alla melodia che alla muscolarità). Proprio in “All we are” si esprime al meglio, sostenuta dall’eccellente prestazione dei suoi colleghi (che danno libero sfogo ai loro talenti nella strumentale “Thasaidon”); Howling wrath, custodito da una confezione impeccabile e professionale, deve rappresentare il primo passo di una carriera articolata: poggiano su basi ben solide e sopra tutto ri-propongono uno stile che oggi conta pochi esponenti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...