Stolen Apple: Trenches

stolenapple2

Artista: Stolen Apple
Titolo: Trenches
Etichetta: Rock Bottom Records
Distribuzione: Audioglobe
Data di pubblicazione: 23 settembre 2016
Formato: CD
Sito web: https://stolenapple.bancdcamp.com / https://soundcloud.com/stolen-apple

Raccogliendo per strada varie influenze, elaborate attraverso esperienze che confluiscono nell’attuale progetto, gli Stolen Apple con “Trenches” offrono all’ascoltatore più attento l’opportunità, assai rara in Italia, di fruire di un disco dal respiro ampio e libero da pastoie stilistiche e/o di genere. Il che forse costituirà un ostacolo alla sua piena comprensione da parte della platea dei più pigri, ma tant’è, l’Arte non va spacciata nei vicoli bui… Ballate dolenti che ci fanno indugiare ad osservare la luna ed ad “annusare” gli aromi arcani della notte (l’immensa “Living on Saturday”), od ad attraversare deserti sconfinati, seguendo la vaga traccia lasciata da chi ci ha preceduti in un viaggio infinito alla ricerca di risposte a domande appena abbozzate od al semplice pretesto che offre l’occasione per partire, divagazioni strumentali che rimandano a quella scuola scandinava che meritatamente si è imposta negli ultimi anni come la corrente più credibile e creativa del retro-rock, ed episodi sorprendenti che citano insiemi il ricordo dei quali resiste solo nelle memorie dei più “vissuti” (il ritmo forsennato di “Falling grace” che ridà vividezza al grigio metallizzato dei Red Lorry Yellow Lorry). Il tutto amalgamato da una vena psichedelica/visionaria che fa da collante a queste dodici composizioni, dal carattere delineato e dal piglio audace. Scoprono le carte un po’ alla volta, tanto che all’ennesimo ascolto ancora vi sorprenderete per quella sfumatura che prima non avete percepito, ed il mestiere in questo caso pesa parecchio (definire “Trenches” un esordio è improprio, capitalizzando il disco i variegati “background” dei componenti il complesso), ma tale bagaglio viene utilizzato con sapienza e ben ponderando le parti. Promozione piena (ma la pronuncia amici miei è da curare ancora).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...